BLOG
Lunedì, 19 Marzo 2018 09:09

Chiarimenti sulla rivalutazione partecipazioni e terreni

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con l'art. 1, cc. 997 e 998 legge di Bilancio 2018, torna la possibilità di rivalutare il costo storico di acquisto delle partecipazioni e dei terreni ai fini dell’eventuale plusvalenza tassabile, nell’ambito dei redditi delle persone fisiche (non imprenditori) e soggetti assimilati (società semplici, enti non commerciali), di cui all’art. 67 D.P.R. 917/1986 (TUIR); si ripropongono, di fatto, le agevolazioni degli artt. 5 e 7 L. 28.12.2001, n. 448.

Con riferimento ai beni, l’Agenzia delle Entrate (circ. 12/E/2002) aveva già escluso i diritti e titoli che danno diritto all'acquisto di partecipazioni (diritti di opzione, warrant e obbligazioni convertibili); in effetti, l’art. 5 L. 448/2001 (norma prorogata) limita l’agevolazione a titoli, quote o diritti non negoziati nei mercati regolamentati, con ulteriore conferma a cura della L. 282/2002 e 208/2015. In tema di partecipazioni, la ris. 40/E/2015 ha precisato che non è possibile lo scomputo delle imposte pagate dal donante in occasione di una precedente rivalutazione, ricalcando un precedente chiarimento (ris. 91/E/2014).

Con riferimento ai terreni, è ammessa anche la rivalutazione della cosiddetta “cubatura” (circ. 1/E/2013) e, nonostante l'indicazione non chiara (circ. 36/E/2013), risulta rideterminabile anche il diritto di superficie.

Le perizie devono essere giurate entro il 30.06.2018 e, in linea di principio, redatte anteriormente alla data di cessione dei beni, fatta salva la situazione ex circ. 47/E/2002 in presenza di un regime dichiarativo, nel qual caso si ammette la cessione della partecipazione anticipata rispetto all’asseverazione della perizia di stima (a supporto, ADC, nota n. 7/2010). Con riferimento alle perizie dei terreni, la risoluzione n. 53/E/2015 ha ammesso, anche in tal caso, che l’asseverazione possa avvenire dopo la cessione, ma prima del rogito, in modo da indicarne il valore ai fini d’imposta (registro e accessorie). Sulla necessità di una nuova perizia, la circ. 1/E/2013 ha precisato che, in caso di riduzione del valore, si rende utilizzabile il valore della perizia già asseverata in una rivalutazione precedente, per effetto del mantenimento della validità del costo fiscale già indicato.

È possibile un aggiornamento di valore inferiore rispetto a precedenti rideterminazioni, con la possibilità che l’imposta sostitutiva già versata sia utilizzata fino a concorrenza di quella dovuta per la nuova rivalutazione, non essendo possibile ottenere il rimborso dell’eccedenza (circ. 47/E/2011) e, nel caso in cui il valore della partecipazione risulti diminuito rispetto a una perizia precedente, non è necessaria la redazione di una nuova, in quanto la vendita di partecipazione a valori inferiori a quelli periziati non determina la perdita degli effetti della rivalutazione. Con la circ. 35/E/2004, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’opzione si considera “perfezionata” con il versamento dell’intera sostitutiva o della prima rata; l’omissione in dichiarazione dei redditi rappresenta una mera violazione formale, sanabile con sanzione amministrativa di cui all'art. 8, c. 1 D.Lgs. 471/1997 (circ. 1/E/2013, risposta 4.3). Con riguardo alle rivalutazioni precedenti, la circ. 1/E/2013 precisa che, qualora ci si voglia avvalere del valore rideterminato, lo si deve indicare nell’atto di cessione, sebbene il corrispettivo sia inferiore, in modo tale da applicare le imposte di registro, ipotecarie e catastali sul valore periziato dell’atto di trasferimento.

 
Letto 664 volte

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Utilizzo dei Cookie

Informazioni generali

I cookie sono piccoli file di testo utilizzati dal dispositivo dell'utente per memorizzare i dati relativi a uno specifico sito; i cookie albergano sul dispositivo dell'utente e vengono esaminati ogniqualvolta l'utente accede nuovamente al sito.
I cookie utilizzati in questo sito sono standard e vengono utilizzati anche per collezionare anonimamente dati che aiutano a migliorare il sito stesso, come ad esempio le statistiche di navigazione dei visitatori.

Tipi di cookie

Di seguito vengono elencati i vari tipi di cookie impiegati in questo sito, e il loro scopo.

- Gestione delle sessioni
Questi cookies sono utilizzati per semplificare la navigazione nel sito e per utilizzare diversi servizi all'interno del sito; tipicamente la loro durata si limita al tempo in cui il browser utilizzato dall'utente rimane attivo, per poi venire eliminati una volta che il browser viene chiusi. Alcuni cookie possono aver bisogno di rimanere più a lungo della singola visita effettuata dal navigatore per mezzo del browser.

- Monitoraggio delle prestazioni
Per migliorare costantemente l'esperienza di navigazione dei nostri utenti, le visite vengono monitorate anonimamente.

- Utilizzo delle funzionalità
Questi cookie memorizzano le preferenze per il Sito, ad esempio la registrazione alla newsletter o la personalizzazione delle impostazioni del sito (ad esempio la lingua preferita).

Gestione delle preferenze relative ai cookie

La maggior parte dei browser (Internet Explorer, Firefox, etc.) sono configurati per accettare i cookie. Tuttavia, la maggior parte dei browser permette di controllare e anche disabilitare i cookie attraverso le impostazioni del browser. Ti ricordiamo però che disabilitare i cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del sito e/o limitare il servizio offerto.

Per modificare le impostazioni, segui il procedimento indicato dai vari browser che trovi alle voci "Opzioni" o "Preferenze".
Puoi scegliere in ogni momento quali cookie accettare e quali rifiutare usando le impostazioni del browser che usi (Google Chrome, Internet Explorer, Firefox...)
Verifica la funzione "guida" del tuo browser per sapere meglio come procedere.
Per saperne di più riguardo ai cookie leggi la normativa.

Ecco una lista dei fornitori di cookie del nostro sito:
Google / Youtube
Google Analytics
Per saperne di più riguardo ai cookie Google / Youtube visita la pagina in merito alla privacy di Google.com e Youtube.com

In futuro, potranno venire aggiunti al nostro sito nuovi servizi comprensivi di cookie: in tal caso, aggiorneremo le informazioni qui fornite per offrirne la relativa spiegazione.

Per ulteriori informazioni sull'uso dei cookie contattaci.

MCA PROFESSIONISTI ASSOCIATI

P.IVA 08513890015